Navigazione veloce

Giornata della Memoria 2018

Il programma e le iniziative del nostro Liceo: il programma del Comune in collaborazione con scuole e associazioni, lo spettacolo “Tracce. Storie di vita in tempo di guerra” il 6 febbraio alle ore 12.00 al Teatro Sociale, il progetto “Responsabilmente pacifici” e un momento di riflessione, a scuola, il 27 gennaio, con un pensiero per la neosenatrice a vita Liliana Segre

image_pdf

Il Liceo Candiani Bausch promuove la Giornata della Memoria e partecipa attivamente sia all’interno della scuola sia all’esterno, in collaborazione con gli altri Istituti superiori (l’ITE Tosi, il Liceo Scientifico Tosi, i Licei Daniele Crespi, l’IPC Verri), l’Amministrazione Comunale, il Teatro Sociale, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia sezione di Busto Arsizio “Giovanni Castiglioni”, l’Associazione Nazionale ex Deportati nei Lager Nazisti, l’Associazione Amici di Angioletto, il Comitato Amici del Tempio Civico e l’Associazione “Quarantasettezeroquattro”. Quest’ultima è un’associazione culturale nata a Gorizia nel 2009, che realizza produzioni multimediali e propone progetti di ricerca e di formazione sui temi della storia, della memoria e della cittadinanza europea.

Nella locandina, in dettaglio, tutti gli appuntamenti previsti per la Giornata della Memoria 2018.

Con l’Associazione Quarantasettezeroquattro, il Liceo Candiani Bausch organizza una lezione multimediale il 6 febbraio alle ore 12.00 presso il Teatro Sociale dal titolo “Tracce. Storie di vita in tempo di guerra” alla quale parteciperanno le classi 1B, 3S1, 3S2, 3D, 3F2, 3V1, 3V2, 3G1, 4A2, 4V1, 5G, 5SG, 5V2 insieme a studenti delle scuole superiori di Busto Arsizio. A questi link è possibile reperire informazioni sul lavoro dell’Associazione e sullo spettacolo:

Associazione Quarantasettezeroquattro

Tracce. Storie di vita in tempo di guerra: Scheda di presentazione Trailer  Locandina

Nello stesso tempo, il nostro Liceo è attivo con Responsabilmente pacifici, un progetto di durata annuale cui partecipano 15 classi. Il cuore di questa esperienza didattica è la riflessione sull’attualità in un’ottica mondiale, per interrogarci sulle contraddizioni che animano il nostro presente, sui temi del conflitto in Medio Oriente, delle ingiustizie e dello sfruttamento in America Latina, della necessità di impegnarsi per un mondo migliore. Anche oggi è necessario interrogarsi per ‘stare dalla parte giusta’, per tutelare i diritti di tutti gli esseri viventi. Le iniziative continueranno nei mesi di marzo e maggio perché crediamo che l’impegno e la memoria debbano permeare quotidianamente le attività formative e culturali.

Infine, i rappresentanti degli studenti alla Consulta e nel Consiglio d’Istituto, in dialogo con i rappresentanti nei vari Consigli di Classe, dedicheranno un momento di riflessione proprio il 27 gennaio, Giornata della Memoria. Una performance musicale animerà – nella migliore tradizione ebraica, l’itineranza– la mattinata della nostra scuola, e sul desktop dei pc in ogni aula sarà a disposizione un passaggio significativo dedicato a Liliana Segre e alla sua testimonianza in occasione del 24/01/18 presso il teatro Arcimboldi a Milano.

Cogliamo l’occasione per dedicare alla Sig.ra Segre un pensiero riconoscente: ospite della nostra scuola in due occasioni, sapere che Liliana è stata insignita del titolo e dell’onorificenza di senatrice a vita ci rende tutti migliori.

E’ importante ricordare le sue parole e i tratti del suo volto, soprattutto oggi, epoca in cui è facile dimenticare, in cui è facile cadere nella mistificazione, nel tentativo di trovare nei poteri forti e nell’unico uomo al comando una falsa tranquillità sociale. Grazie, Liliana. Speriamo di essere degni eredi della tua testimonianza. “Chi ascolta un testimone diventa egli stesso testimone” ci dicesti. Non l’abbiamo dimenticato. Con te condividiamo il NO all’indifferenza, l’origine del male.

Non è possibile inserire commenti.