Navigazione veloce

Doniamo colori alla stanza della maternità

Continua la collaborazione con la Pediatria dell’Ospedale di Busto Arsizio

image_pdf

Piacevole “tradizione” che si ripete e continua nel tempo. Dopo aver realizzato i pannelli decorativi della Pediatria, i ragazzi del Liceo Artistico decoreranno la stanza della maternità all’Ospedale di Busto Arsizio, usata per l’allattamento dei bimbi ricoverati.
L’iniziativa è appoggiata dal Lions Club Busto Arsizio Europa Cisalpino e dalla sua presidente, Rita Paone Monari, che dichiara: ”Durante una visita nel reparto, vedendo la stanza riservata all’allattamento spoglia, abbiamo immediatamente pensato al liceo del preside Monteduro, che in passato aveva già mostrato grande sensibilità e disponibilità verso le nostre iniziative”. Ed aggiunge: “L’entusiasmo e lo spirito di collaborazione dei docenti e dei ragazzi sono stati lodevoli e per premiarli abbiamo deciso di fare una donazione di 1.500 euro a favore del liceo”.
Immediati i ringraziamenti del preside Andrea Monteduro: “Abbiamo accettato questa iniziativa con molto entusiasmo perché da sempre il liceo vuole insegnare ai ragazzi che la scuola non è composta esclusivamente dal mero insegnamento didattico, ma anche da occasioni di gratificazione e realizzazione personale per gli alunni. I soldi che i Lions hanno gentilmente deciso di destinare alla nostra scuola saranno impiegati per l’acquisto di una cinepresa, utile per l’indirizzo Audiovideo e per aggiustare una lavagna interattiva multimediale”.
Parole di stima ed ammirazione espresse anche dalla dottoressa Simonetta Cherubini, primario del reparto di Pediatria dell’ospedale di Busto, la quale, nella prospettiva del nuovo ospedale unico, da qualche tempo raccomanda ai giovani artisti in erba di realizzare le loro opere su pannelli trasportabili, non più a muro, cosicché si possa recuperare quanto più possibile di ciò che rende il primo piano del padiglione azzurro un’autentica galleria d’arte.

Con la stanza della maternità, la donazione del Liceo Artistico comprenderà complessivamente ben otto opere.

Nella foto: la dott.ssa Cherubini, il nostro dirigente dott. Monteduro, la presidente Paone Monari e le docenti Luigina Rosati, Carla Chiappa e Matilde Diotisalvi, con i bozzetti dei nuovi lavori.